Un breve sguardo alla storia dei walkie talkie

I primi dispositivi walkie-talkie sono stati sviluppati nel Regno Unito durante la prima guerra mondiale. Originariamente erano conosciuti come radio a due vie, ma poiché la cosa che li rendeva così unici e differenti tra le radio era il fatto che si può camminare e parlare allo stesso tempo, sono diventati rapidamente riconosciuti come walkie talkie. Ogni portatile a batteria ha un trasmettitore (che contemporaneamente raddoppia come ricevitore) un’antenna per trasmettere e ricevere segnali radio, un altoparlante che spesso funge anche da microfono, e una batteria. Ci sono due tipi di base di portatili walkie talkie: il modello base e il modello da tasca.

Maggiori informazioni qui

In sostanza, queste unità funzionano esattamente come le radio bidirezionali convenzionali, tranne che ricevono e trasmettono le loro onde radio in una forma che è più facile da portare in giro. dispositivi walkie talkie sono ideali per una vasta gamma di situazioni, tra cui la sicurezza, comunicazione e ricreazione. la ragione principale perché sono diventati così popolare è perché forniscono comunicazione istantanea, e perché molti modelli possono funzionare utilizzando batterie ricaricabili. la facilità e la convenienza di essere in grado di portare in giro un piccolo, leggero telefono cellulare permette alle persone di portarli dove mai hanno bisogno di andare. non appena sono fuori le batterie, tuttavia, walkie talkie devono essere ricaricati, e questo è dove la loro potenza limitata batteria entra in gioco.

Al fine di conservare la limitata quantità di energia che le loro batterie alimentano, la maggior parte dei dispositivi walkie-talkie utilizzano una singola banda di frequenza. Ciò significa che c’è solo un percorso di trasmissione e ricezione attraverso il dispositivo, il che li rende particolarmente efficienti per operazioni a bassa potenza. Le due bande di frequenze più comuni walkie-talkie sono: General Mobile Radio Service (GMR), e Digital Radio Technology (DRTV). Ci sono anche un certo numero di “modem” chip che consentono walkie-talkie di operare su una banda di frequenza diversa, come QAM, o Voice over Internet Protocol. La maggior parte dei dispositivi moderni utilizzati nella comunicazione mobile utilizzano la potenza di questi modem.

admin

admin ha scritto 33 articoli

Navigazione articoli